fbpx
seo-copywriting-metodo-sostenibile
Lunedì, 07 Settembre 2020

Seo copywriting: perché ritenerlo un metodo sostenibile?

Vota questo articolo
(0 Voti)
L'articolo è stato letto 436 volte

Ben ritrovati sul mio blog

Perché parlare di seo copywriting come metodo sostenibile?

Le fonti di traffico su Google che oggi abbiamo a disposizione sono di tipo organico e sponsorizzato.

In uno scenario complessivo dove tutti, giustamente, vogliono competere, esserci e a loro volta trovare clienti, la gara si fa sempre più complessa.

Complessa perché se fino a circa una decina di anni fa si poteva competere con un numero X di concorrenti, oggi, vuoi per un cambio generazionale, vuoi perché c’è stato un cambio netto di mentalità, la presenza online è sempre più cospicua ed insistente.

Questo cosa comporta? Che le attività aumentano ma il numero dei risultati che appaiono sulle varie pagine rimangono sempre gli stessi e in questo modo aumenta la competizione tra gli astanti.

Astanti proprio perché avviene un’asta, dove tutti concorrono e come c’è la presenza di un banco da gioco (Google), ci sono i giocatori (utenti con campagne attive). Ora, anche se sei poco esperto di casinò e tavoli verdi ti assicuro che il banco vince sempre e la competizione più ardua e onerosa ce l’ha il giocatore, dove si vede piano piano svuotare la cassa a colpi di click.

In cosa consiste il concetto di asta nel pay per click?

Una volta configurata la campagna su Google Ads, tu hai a disposizione delle parole chiavi che hai adeguatamente ricercato, secondo un criterio preciso di vendita e conversioni.

Stabilisci il budget giornaliero e fai partire la campagna. Una volta attivata la campagna e il tempo di far macinare qualche dato a Google ti si presenterà davanti un prospetto indicante quali sono le keywords migliori, peggiori, quali sono gli annunci più funzionanti e quali preferibili da modificare o spegnere.

Stabilite le parole chiavi più performanti il tuo obiettivo è quello di essere sempre più visibile e più in alto possibile con i tuoi annunci, rispetto ai tuoi concorrenti e crei un sistema tale che ti permetta di aumentare di più e sempre di più “la puntata”, ovvero, aumenti i soldi attribuendo più valore a quelle parole chiavi, che ti portano più risultati.

Perché ti sto parlando di questo? Vediamo qualche numero.

Ci sono delle aste dove la tua attività, per competere, deve alzare talmente tanto la posta che rischi di esaurire velocemente tutto il budget a disposizione e per evitare questo, continui ad alimentare la cassa, rischiando di trovarti in una gara non più sostenibile.

Pensa che vi sono settori dove ogni click ti costa 3€, 7€, … quindi, ipoteticamente, dopo circa 7 click hai già speso 49€… Direi assurdo!

Ecco perché entra in gioco la seo

Come ben sai la seo ti permette di posizionare il tuo sito (si presume) meglio dei tuoi competitor in modo “naturale”. Ovvero, non più dietro compenso a Google, ma attraverso un algoritmo che fa si che le tue pagine web siano piazzate più in alto possibile, rispetto alla concorrenza.

Ora, partiamo subito da un concetto molto importante che va a spezzare una famosa e radicata leggenda metropolitana: la seo, al contrario di quello che si pensi, non è gratis, anzi.

La seo è una forma di pubblicità e come tale va intesa come investimento. Ovvero, come dedichi budget per la campagna paid su Google e Facebook, come accantoni budget per cartelloni pubblicitari e volantini, devi dedicare budget anche per la seo.

In realtà ti direi SOPRATTUTTO per la seo, perché a mio avviso, ad oggi, è l’unico canale che può portarti risultati mediamente stabili nel lungo periodo. Rispetto ad un sistema come quello paid, che una volta che esaurisci il budget o semplicemente disattivi la campagna, la tua attività non è più presente e non è più “trovabile” dai tuoi potenziali clienti, la seo ti permette di essere sempre e costantemente visibile.

Hai un sito web ma le visite non ci sono e le richieste di preventivo non arrivano?Contattami ora e guardiamo insieme il tuo sito web

Pro e contro della seo

Vediamo perché non devi lavorare solo di seo

Alcuni pro li abbiamo già accennati. In buona sostanza, attraverso la seo tu esponi e amplifichi i tuoi servizi, la tua reputazione e contribuisci fortemente ad essere sempre presente.

Attraverso i contenuti evidenzi ciò che fai usando anche le parole chiavi che vanno ad intercettare ciò che cercano i tuoi concorrenti e aumenti così la tua presenza online.

Ci sono però dei contro sicuramente da valutare, necessari a capire se la seo fa al caso tuo e se sì, in che modo e con quale strategia.

Come detto sopra la seo non è gratis perché devi fare sempre riferimento ad un professionista che, attraverso le sue conoscenze e la sua esperienza, permetterà al tuo sito di salire il più possibile nei risultati.

La seo prevede un lavoro onsite (quindi all’interno al sito) e offsite (esterno al sito). Per interno al sito si intendono appunto i contenuti, l’analisi delle parole chiavi, la stesura dei contenuti ottimizzati per i motori di ricerca, l’adeguata struttura di link interni per cercare di veicolare la lettura da parte di Google; per offsite si intende tutto il lavoro al di fuori del sito, come attività di link buiding e digital PR.

Tutto questo ha un costo e se fatto bene nemmeno poco.

Un altro contro della seo è che a differenza del paid, i risultati li hai nel medio e lungo termine, perciò di fatto i tempi di intervento e miglioramento spesso si dilatano.

Altro contro della seo è che i tuoi contenuti e la tua presenza su Google sono dettati a volte da capricci del motore, ovvero, cambiando le regole algoritmiche, rischi di perdere parecchie posizioni, oppure di guadagnarne altrettante. Google fa le regole e il lavoro del professionista è quello di capirle e di metterle in pratica.

Ecco perché conviene SEMPRE presidiare ogni canale possibile per evitare contraccolpi al tuo bilancio aziendale.

Arrivati a questo punto parliamo di seo copywriting e perché lo ritengo un sistema ancora oggi sostenibile

Il traffico a pagamento è diventato caro e lo sarà sempre di più anche per i motivi che ti ho descritto prima. Di conseguenza, se tu non hai budget o ne hai poco a disposizione, la seo per il momento è la via che devi percorrere subito.

Ma qual è il vero connubio tra seo e copywriting?

Se da un lato devi necessariamente piacere ai motori di ricerca, dall’altro devi piacere e convincere l’utente che hai di fronte e che ti sta dedicando del tempo.

Non so se ti è mai capitato di vedere pagine web con muri e muri di testo, noioso, prolisso e ridondante che non ti viene nemmeno coraggio di proseguire dopo i primi due paragrafi… Ecco, quello non è copywriting.

Quelle sono (probabilmente) pagine ideate SOLO per cercare di raggiungere le posizioni più alte su Google ma come ben sai la posizione non basta. La posizione su Google è come il numero di like su Facebook o il numero di follower su Instagram. Solo quello non basta perché, quando l’utente ti trova lo devi anche convincere, altrimenti passerà al risultato successivo.

Attraverso il copywriting tu veicoli le tue idee, parli del problema proponendo la tua soluzione e, cosa più importante, piloti il tuo posizionamento e le tue idee differenzianti.

Tutto questo ha giustamente un costo ma ti assicuro che, nel corso del tempo, sarai ampiamente ripagato perché anche se i risultati non li vedi nel breve termine, un giorno li vedrai. Possiamo dire che la seo con il giusto lavoro di copywriting è come un seme che decidi di piantare oggi per farlo germogliare domani.

È un percorso che se vuoi, possiamo decidere di fare insieme e sarò molto lieto di aiutarti. Ti assicuro che oggi la seo insieme al copywriting, sono ancora il vero canale da sfruttare perché, rispetto a tutte le altre piazze e gli altri canali, rimane ancora decisamente sostenibile.

Se hai bisogno quindi di implementare un blog aziendale e attuare una strategia seo e copywriting volta a darti più visibilità e farti vendere di più ti invito a dare un’occhiata al mio servizio di copywriting per blog e siti web.

Gianluigi Canducci

Mi chiamo Gianluigi Canducci, sono un esperto in web marketing, web designer, consulente e social media manager con sede a Cervia tra le province di RiminiRavenna e Forlì Cesena. Ho oltre 10 anni di esperienza nel campo e assieme ai miei collaboratori mi occupo della gestione di account Instagram e gestione pagine Facebook e della loro sponsorizzazione con annunci pubblicitari social ads mirati, di realizzazione di App personalizzate e di indicizzazione di siti web su Google. Sono a disposizione di piccole e medie imprese, freelance e brand personali in cerca di una figura con esperienza e dedizione.

Ultima modifica: Martedì 25 Agosto 2020