google-amp-cosa-devi-sapere
Venerdì, 11 Gennaio 2019

Google AMP: cos’è e cosa devi sapere

Vota questo articolo
(0 Voti)
L'articolo è stato letto 224 volte

Ben ritrovati sul mio blog

Mi occupo di creare siti, blog ed ecommerce professionali e di migliorare le prestazioni dei siti web per incentivare le conversioni dei visitatori in clienti fidelizzati. Studio il legame fra web design e SEO e tutto ciò che può rendere i siti web più performanti di certo mi interessa.

Probabilmente anche tu avrai sentito parlare del progetto Google AMP e ti sarai chiesto: Cos'è? Cosa dovrei sapere? Può essermi davvero d'aiuto per raggiungere con il mio sito la prima posizione su Google?

Cos'è Google AMP e perché può essere utile

Devi sapere che AMP è una tecnologia promossa da Google fin dal 2015, un progetto open source volto a creare pagine web sempre più veloci. Il web sta andando sempre più nella direzione della consultazione dei contenuti attraverso dispositivi mobile, i quali richiedono tempi di caricamento quanto più possibile ridotti.

Google ha stimato che AMP permetta di contrarre i tempi di caricamento dal 15 all'85%, e per quanto questo vantaggio non necessariamente può tradursi in un boost in termini di posizionamento, posso assicurarti che l'ottimizzazione della consultazione dei siti web incide molto sul gradimento degli utenti (e, magari di riflesso, anche sul ranking).

Trascurare di offrire contenuti veloci ai propri utenti significare regalare preziose visite ai propri concorrenti, e questo non ti va a genio, vero?

 

Quali sono i vantaggi di Google AMP?

Tra i vantaggi di Google AMP ricordiamo principalmente che:

  • offre ai visitatori pagine estremamente veloci a caricarsi
  • permette di ovviare a problemi tecnici del sito che impediscono normalmente di visualizzare le pagine in un tempo ridotto
  • trasforma le pagine web in equivalenti leggeri che possono essere consultate con estrema facilità, richiedendo al server minori risorse per la corretta visualizzazione
  • possedere una versione delle pagine AMP significa essere selezionati più facilmente nel carosello in alto fra le ricerche
Why Google AMP Is Critical For Your Website
 

From Visually.

Investire nelle pagine AMP significa risolvere comuni problemi di user experience, offrire ai propri visitatori contenuti leggeri, immediatamente visualizzabili, che possono portare ad un incremento di traffico grazie ad un migliore posizionamento sui motori di ricerca.

 

Quali sono gli svantaggi di Google AMP?

Tuttavia, eh sì, dobbiamo parlare anche degli svantaggi che si accompagnano alla tecnologia AMP.

Come abbiamo già detto le pagine AMP sono molto veloci: ciò si ottiene però sacrificando quasi per intero l'aspetto grafico: le pagine visualizzate sono molto scarne, spesso non presentano nemmeno le sidebar e gli elementi non essenziali alla visualizzazione.

Tra i principali svantaggi di Google AMP ci sono:

  • URL complicate che diminuiscono le probabilità che gli utenti siano invogliati a condividerle
  • introdurre il proprio sito ad AMP dissuade fortemente da smettere di farlo in un secondo momento, per non rischiare di provocare errori 404
  • nelle pagine AMP non sono attivi grafica e plugin, rendendo molto limitata l'esperienza utente
  • c'è una (remota) possibilità di doverti trovare a gestire delle pagine duplicate, visto che ti ritroveresti con la versione normale e quella AMP degli stessi contenuti
  • le librerie Javascript accettate sono veramente poche
Advantages of Google Accelerated Mobile Pages | AMP
 

From Visually.

Google AMP è una modalità molto interessante per rendere più veloce il tuo sito web.

Ovviamente ciò avviene a discapito della grafica, perciò si tratta di una tecnologia vantaggiosa qualora l'aspetto visivo del tuo sito passi in secondo piano rispetto alle informazioni.

I siti di news infatti puntano tutto sulla rapidità di pubblicazione delle notizie e spesso i testi sono concentrati per fornire le informazioni nel minore tempo possibile: la grafica passa in secondo piano rispetto ai contenuti, che devono essere agevolmente visualizzabili da mobile.

Se invece il tuo sito punta molto sulla grafica, ad esempio un ecommerce che vende prodotti che devono colpire l'attenzione dei visitatori al primo sguardo, gli svantaggi cominciano a farsi sentire in maniera più consistente.

L'integrazione con Google AMP è inoltre tutt'altro che facile da realizzare pienamente, e se non si sa bene dove mettere le mani si rischia di provocare errori di web design.

 

 

Come fare ad implementare Google AMP sul tuo sito Wordpress con il minor rischio di danni possibile?

Esistono vari plugin per creare la versione AMP delle pagine, uno dei più famosi ed efficienti è sicuramente AMP per Wordpress che consente con pochi click di ottenere la versione leggera dei contenuti.

 

 

E tu, che cosa ne pensi di questa tecnologia? Sei pronto a implementarla oppure secondo te gli svantaggi superano i pregi? Raccontami la tua opinione qua sotto! ^_^

Ti è piaciuto l'articolo?Lasciami un commento

Ultima modifica: Sabato 12 Gennaio 2019

Totale commenti: (0)

Non ci sono ancora dei commenti. Commenta l'articolo per primo!

Lascia qui i tuoi commenti

  1. Posting comment as a guest.
Allegati (0 / 3)
Share Your Location