fbpx
posizionamento-siti-web-motori-ricerca
Giovedì, 17 Settembre 2020

Posizionamento siti web e motori di ricerca: Più contatti e vendite

Vota questo articolo
(0 Voti)
L'articolo è stato letto 214 volte

Ben ritrovati sul mio blog

Sono passati gli anni e spesso leggo su forum e social come la SEO, quindi il posizionamento sui motori di ricerca, siano mutati.

Addirittura è stato scritto un libro, intitolato “La SEO è morta” intendendo come non fosse più possibile prevedere i risultati di ricerca e il piazzamento delle chiavi stabilite.

Io non la penso così, anzi, penso che quello che si dica e che si manifesti oggi sia semplicemente la consapevolezza di cosa sia davvero il lavoro e il valore che possa portare un vero posizionamento sui motori di ricerca di un sito web.

Se hai raggiunto questo articolo è perché probabilmente hai cercato su Google una parola chiave che ti potesse aiutare, o cercare di aiutare a capire, come sia possibile posizionare un sito web sui motori e se oggi sia ancora un aspetto da tenere conto e con quale peso.

Posizionamento siti web: lo scenario odierno

Siccome fare SEO e lavorare sul posizionamento del sito web sui motori di ricerca è diventata una disciplina parecchio richiesta, negli anni diverse agenzie web si sono dedicate a questo proponendosi come esperti per aiutare imprenditori e liberi professionisti, a salire di posizioni rispetto ai concorrenti.

Servizi ad altissimo costo dove l’unico argomento che millantano è esclusivamente quello di lavorare sul contenuto, che per quanto sia importante, da solo non basta.

Il trucchetto qual è? Siccome è un lavoro mediamente lungo, quando i risultati tardano ad arrivare tendono a dare la colpa a Google e al suo algoritmo; quando invece qualche spiraglio di successo suona al campanello, gongolano e sbandierano report a più non posso.

Fare SEO non è semplice e chi lo fa e se ne occupa, ti assicuro che ha le borse piene di successi e frustrazioni. Perché la SEO è così, è un continuo lavoro di studio, ma soprattutto di testing e a volte i risultati non sono proprio quelli sperati.

Ancora oggi vedo siti web nemmeno lontanamente pensati in ottica SEO, con una grafica fantastica, accattivante, con effetti wow, ma che alla fine non servono a nulla.

Oltre a non venire rispettate le regole base della SEO non sono nemmeno considerate le basi dell’esperienza utente, ovvero, solo per trovare un numero di telefono e poter contattare l’azienda occorre navigare e scrollare, ottenendo solo confusione e frustrazione.

E tutto questo è davvero strano perché di materiale formativo e informativo ce n’è davvero parecchio, anche in italiano, ma sono convinto che la maggior parte delle agenzie web siano costituite solo per un obiettivo: spillare soldi ad aziende e professionisti che si fidano e si vogliono fidare, ma puntualmente rimangono delusi.

Il problema più grande: la perdita delle vendite e del tuo fatturato

Quindi poi inizi allora a pensare che il web non sia il posto ideale da presidiare e dove pubblicizzare la tua attività. Iniziano a venirti i dubbi sul tuo servizio, sulla tua azienda, su di te.

Inizi a maturare la convinzione che vi siano troppi concorrenti e che devi cambiare rotta e continui a cambiare in corsa, senza una meta ben precisa e continuando a cambiare sistema e strategia, anziché trovare la luce in fondo al tunnel, ti aumentano i dubbi.

Questo è il primo problema ed è di carattere mentale.

Successivamente avviene quello forse ancora più problematico, ovvero quello di lasciare la strada libera ai tuoi concorrenti che, a differenza di te, hanno saputo valutare bene a quale agenzia affidarsi, capire bene quale metodo e strategia adottare, hanno capito quali fossero gli obiettivi e una volta stabilita la tabella di marcia, sono partiti verso una rotta.

La rotta, quella che tu non hai.

È giusto partire e fare qualcosa, ma occorre anche sempre avere una bussola e capire dove si sta andando. Occorre sempre essere critici e valutare molto bene cosa si sta facendo e se i partner ai quali hai affidato la tua attività e il tuo futuro, sono le persone giuste.

Perdi soldi, perdi tempo e se va avanti così rischi di perdere tutto, anche la tua famiglia, perché una volta che sei sommerso dai debiti e non hai configurato un adeguato piano di rientro, non hai molte strade da percorrere.

Inizi a non dormire la notte e ti sembra di impazzire.

Tutto questo perché? Perché non hai valutato bene il tuo piano di azione, perché ogni euro che investi te ne devono tornare almeno due. Altrimenti nulla ha senso.

Il posizionamento del tuo sito web per uscire fuori dal tunnel

Sia che tu debba creare un sito web, o che ne abbia già uno, devi sempre pensarlo in ottica SEO.

Significa che ogni pagina, dalla prima all’ultima, deve essere pensata per vendere, direttamente o indirettamente.

La pagina di un servizio è una pagina di vendita diretta. La pagina di un articolo del blog è una pagina di vendita indiretta.

La pagina del servizio dev’essere strutturata come landing page, ovvero, dev’essere pensata con un solo obiettivo che è quello di vendere, convertire, e questo lo fai attraverso un modello di copy fatto apposta per quello.

L’articolo informa, prende alla larga l’argomento, ma il fine è sempre quello di vendere, dando prima delle informazioni.

Questi due aspetti sono caratterizzati semplicemente dal grado di consapevolezza dell’utente che raggiunge il sito, in merito al prodotto, al servizio, al marchio, al problema, alla soluzione del problema o a niente di tutto questo.

Tutto ciò dipende dal settore in cui operi e, intercettando lo stadio del tuo cliente in riferimento alla tua offerta, attraverso l’opportuno copy, ottieni l’obiettivo.

Oggi hai due strade, potenti entrambi.

Il traffico da portare sul sito lo puoi comprare, attraverso campagne pubblicitarie, oppure lo generi. Come ho già scritto in questo articolo a mio avviso la SEO è per me ancora una fonte davvero potente e ancora sostenibile e che assolutamente devi utilizzare e lavorare affinché il tuo sito web possa raggiungere posizioni sempre più alte, rispetto ai tuoi concorrenti.

Devi assolutamente investire sul posizionamento del tuo sito web perché, ad oggi, è il sistema più potente per generare contatti e vendite e, come ogni imprenditore e lavoratore autonomo, il tuo obiettivo è sempre quello di fare cassa.

Cosa fare quindi per posizionare il tuo sito web?

Gli step da seguire sono questi:

  • Analisi del tuo mercato per determinare il tuo posizionamento;
  • Analisi delle parole chiave che possono farti vendere di più e più velocemente possibile;
  • Strutturare il tuo nuovo sito, o rimodulare quello esistente, ottimizzandolo per i motori di ricerca;
  • Creare pagine di vendita con un copy adeguato;
  • Implementare un blog aziendale per veicolare il tuo copy posizionante;
  • Renderlo online predisponendo una campagna di link building;
  • Predisporre parallelamente una campagna pubblicitaria come Google ads e/o Facebook ads (a seconda del tuo settore)

Questi sono i passaggi base dai quali partire.

Se la tua agenzia web o la persona che ha preso in carico il tuo sito non ha seguito, almeno, questi passaggi, hai un problema e lo devi risolvere subito, oggi, ora.

Se hai bisogno di posizionare il tuo sito web sui motori di ricerca e iniziare a sbaragliare la concorrenza, ora devi fare solo un’azione:CONTATTARMI

La consulenza è totalmente gratuita e senza impegno.

Parleremo di te, del tuo progetto, delle tue esperienze passate e attuali e sarò ben lieto di illustrarti come lavoro, preventivandoti un piano di azione sicuramente efficace.

Gianluigi Canducci

Mi chiamo Gianluigi Canducci, sono un esperto in web marketing, web designer, consulente e social media manager con sede a Cervia tra le province di RiminiRavenna e Forlì Cesena. Ho oltre 10 anni di esperienza nel campo e assieme ai miei collaboratori mi occupo della gestione di account Instagram e gestione pagine Facebook e della loro sponsorizzazione con annunci pubblicitari social ads mirati, di realizzazione di App personalizzate e di indicizzazione di siti web su Google. Sono a disposizione di piccole e medie imprese, freelance e brand personali in cerca di una figura con esperienza e dedizione.

Ultima modifica: Mercoledì 16 Settembre 2020