seo-web-design-come-ottimizzare-immagini
Sabato, 01 Settembre 2018

SEO e Web Design: Come ottimizzare le immagini

Vota questo articolo
(0 Voti)
L'articolo è stato letto 83 volte

Ben ritrovati sul mio blog!

Anche l’occhio vuole la sua parte, si dice, e questo discorso è ancora più vero quando si parla dello sviluppo di siti web, dove ogni elemento deve essere comprensibile per i motori di ricerca e attraente per i lettori. Come avrai già capito, le immagini costituiscono una leva di marketing di indubbio valore per attrarre i visitatori all’interno del funnel di vendita. Ma come possiamo essere certi che le immagini siano impiegate in maniera efficace e ottimale per la SEO nell’ambito della realizzazione di siti web?

Perché le immagini sono importanti per i siti web?

Le immagini sono componenti essenziali delle attività che nei siti web professionali vengono messe in campo per convertire gli utenti occasionali in seguaci fidelizzati. Pensa alle landing page più efficaci sulle quali atterri e chiediti quante di esse sono del tutto prive di qualsivoglia immagine. Non vi è sempre almeno un’illustrazione che ti ricordi gli immancabili benefici che ti aspettano o la foto di qualche cliente autorevole che attesti la serietà della proposta?

Ovviamente, la scelta, il caricamento, la formattazione delle immagini deve avvenire in accordo con le basilari norme di web design intuitivo in modo da non sacrificare i tempi di caricamento per la gradevolezza estetica, come ben sa chi si occupa della realizzazione di siti internet.

Aumentare la qualità, la formattazione e la leggibilità delle pagine web è un obiettivo che tutti coloro che vogliono migliorare il posizionamento dei propri contenuti dovrebbero porsi.

Le immagini ovviamente, per aumentare l'efficacia delle call to action alle quali sono associate, dovrebbero riguardare un elemento inerente il tema del quale si tratta.

Ad esempio: se hai un albergo a Rimini e vuoi proporre la tua struttura, potresti scegliere una foto di una famiglia felice di soggiornare da te oppure una foto di ragazzi in spiaggia, se il pubblico al quale ti rivolgi è prettamente giovane, evidenziando convenzioni con le strutture balneari adiacenti l’albergo. Il Web Marketing finalizzato al turismo, se pensato e strutturato a dovere, è un potente mezzo di comunicazione online.

In questo modo puoi fare leva sull'identificazione del lettore con il soggetto rappresentato e lasciar trasparire l'effetto finale delle tue soluzioni. Le immagini servono a focalizzare l'attenzione dei visitatori su un argomento importante, a suscitare emozioni e ad interrompere i muri di testo attraverso un gradevole elemento visivo.

Hai paura che le immagini del tuo sito web non siano ottimizzate a dovere?Contattami, ci darò un'occhiata!

Come ottimizzare le immagini per la SEO

Se vuoi ottimizzare le immagini lato SEO innanzitutto devi provvedere a stimare le effettive dimensioni con le quali dovranno essere caricate sul sito web. Inutile e dannoso è introdurre foto di 1020X1020 px se ti occorre un'immagine molto più piccola: trascurare queste considerazioni e ridurre le dimensioni tramite CSS costringe il browser a sacrificare tempo e risorse preziose nel comprimere le immagini per adeguarle alle richieste del visitatore.

Per adeguare le tue foto alle effettive necessità di visualizzazione puoi avvalerti di uno di questi tools per comprimere immagini e ridurre in blocco il peso delle foto già caricate sul sito.

Non c'è una regola precisa per individuare il rapporto migliore tra dimensione e qualità delle immagini, viene da se che maggiore sarà la compressione e minore sarà la qualità finale. Bisogna individuare la soglia di compressione ottimale per comprimere al massimo, avendo allo stesso tempo una qualità accettabile. Ad ogni modo questa valutazione andrebbe fatta caso per caso in base alla finalità delle immagini.

Puoi immaginare che il portfolio online di un fotografo abbia a cuore la qualità delle foto molto di più di un articolo sull'andamento dei mercati finanziari che è tutto finalizzato sulle cifre, in questo caso forse sarebbe meglio sacrificare un po’ la compressione in favore della qualità.

Grazie a questi tools per verificare la velocità dei siti web puoi farti un'idea di quanto le foto in una pagina incidano sul suo tempo di caricamento. Più un'immagine è leggera, minore tempo occorrerà al browser per visualizzare la pagina nella sua completezza.

Un'immagine ottimizzata nei propri aspetti SEO dovrebbe includere alcuni elementi aggiuntivi focalizzati a trasmettere ai motori di ricerca segnali evidenti sul suo significato, in particolare:

  • il nome del file: deve descrivere in modo preciso il contenuto dell’illustrazione (perciò non lasciare diciture di default del tipo img123.jpg)
  • il tag ALT: un testo alternativo che viene letto dai motori di ricerca quando l’immagine non è disponibile e che concorre a precisare il significato della foto
  • il tag title: il titolo dell’immagine che appare in sovrimpressione quando si passa con il mouse sopra di essa.

Questi campi, per essere valorizzati al meglio, dovrebbero essere diversi fra loro e contenere precisazioni dei significati per i quali ci si vuole posizionare.

Ad esempio, se devi riempire i tag di una immagine all’interno di una guida SEO, potresti utilizzare:

  • nome file: ‘guida-seo.jpg’
  • tag ALT: ‘guida ottimizzazione SEO’
  • tag title: ‘guida sull’ottimizzazione SEO delle pagine web’

Se hai bisogno di trovare belle immagini free ti lascio una lista che può tornarti utile!

E tu, che cosa ne pensi? Quali sono gli accorgimenti che adotti per rendere le tue immagini più accattivanti e meglio comprensibili per i motori di ricerca?

Ti è piaciuto l'articolo?Lasciami un commento

Ultima modifica: Giovedì 13 Settembre 2018

Totale commenti: (0)

Non ci sono ancora dei commenti. Commenta l'articolo per primo!

Lascia qui i tuoi commenti

  1. Posting comment as a guest.
Allegati (0 / 3)
Share Your Location