realizzazione siti web cervia rimini forlì cesena rimini e ravenna

realizzazione siti web cervia rimini forlì cesena rimini e ravenna

5-tool-per-videoconferenze-gratuiti-e-freemium
Venerdì, 14 Luglio 2017

5 tool per videoconferenze gratuiti e freemium

L'articolo è stato letto 645 volte

Bentornati sul mio blog, io sono Gianluigi Canducci, professionista nella realizzazione di siti web a Rimini, Ravenna e Forlì Cesena, e sono qui per parlarti un po’ del mio - e forse anche del tuo - lavoro.

Se anche tu hai l’esigenza come me di restare frequentemente in contatto con i collaboratori che partecipano ai tuoi progetti ma non hai modo di incontrarli di persona, avrai bisogno di qualche buon tool per le videoconferenze che ti consenta di sentirli quando ne hai necessità.

Al di là del blasonatissimo Skype, quali altre soluzioni sono alla tua portata?

Google Hangouts

Google Hangouts chiaramente è il primo strumento che mi viene in mente, potremmo definirlo la versione di Messenger di Big G. Ennesimo parto della sconfinata suite di strumenti di Google, è nativamente integrato con il troppo spesso ingiustamente ridicolizzato Google +, dato per morto una volta al mese ma in ogni caso ancora vivo e vegeto e sempre con nuove funzioni pronte a stupirci.

Si tratta di una poliedrica piattaforma di messaggistica e non solo che ha sostituito il vetusto Google Talk, a cui si accede da PC ma anche dal proprio account Gmail. Essa è utilizzabile sia per comuni videochiamate o messaggi testuali che, al pari di Skype, per meeting da remoto veri e propri, è utilizzabile previa installazione di un comodo plugin per Google Chrome e si appoggia alla rete internet o dati.

La particolarità dello strumento è che permette sia di trasmettere i video in diretta sul canale Youtube associato, pubblicamente oppure limitatamente a una cerchia di contatti, previo avvio dell’evento video da Google+: una volta tenutasi la presentazione potrai editare la registrazione e pubblicarla sul celeberrimo social media dei video.

L’applicazione consente di integrare nelle presentazioni accattivanti effetti visivi che di sicuro trovano valore quando non si vuole generare un clima troppo serioso: lo sfondo è modificabile e i volti sono deformabili generando strane e buffi effetti stile capoccione, naso allungato, occhi minuscoli oppure grandi ecc. Buffo e originale, non trovi? Sono attivabili anche le live chat per avviare lo scambio di domande e risposte.

Google Hangouts è disponibile anche come app per videochiamate da smartphone.

Perché utilizzare Hangouts come tool per le videoconferenze?

  • è uno strumento gratuito per le chiamate vocali e le videochiamate
  • si integra alla perfezione con la suite di prodotti Google, in particolare G+ e Youtube
  • permette di partecipare a videochiamate con 10 persone
  • utilizzabile da tablet, smartphone e PC
  • consente di connettersi direttamente alla chiamata streaming a partire dalla mail che si sta consultando

Gotomeeting

Gotomeeting è un intuitivo software per videoconferenze (anche ad alta definizione, senza costi aggiuntivi) che permette di visualizzare - a schermo intero oppure a finestra - con cui si può dare vita a dimostrazioni da remoto di prodotti, conference call e riunioni a distanza. Si possono condividere fino a 6 flussi video HD per sessione e cedere “le redini” della dimostrazione ad altri partecipanti. Non mancano nemmeno gli strumenti grafici per calamitare l’attenzione dei partecipanti, come la lavagna bianca digitale (disponibile per Mac) per appuntare concetti rilevanti.

Si può partecipare agli eventi da remoto tramite invito oppure connettendosi a specifici portali nel caso di corsi, riunioni o webinar.

Perché utilizzare Gotomeeting come software per i videomeeting?

  • intuitiva interfaccia utente
  • facile da utilizzare per creare videoconferenze
  • prevede un URL personalizzato per accedere alla videoconferenza
  • incentrato su piccoli pubblici rispetto al fratello maggiore Gotowebinar

Gotowebinar

Gotowebinar, come dice il nome, è uno strumento molto indicato per dare vita a intriganti webinar con cui trasmettere efficacemente le proprie conoscenze e il valore delle proprie soluzioni. Si tratta della versione “maggiore” di Gotomeeting, che consente la partecipazione fino a 1.000 persone e che introduce diverse applicazioni per verificare il successo delle dimostrazioni, nonché di condividerle online.

Le videopresentazioni sono integrabili con sondaggi e sessioni di domande per ottenere maggiori informazioni sul successo di quanto realizzato, anche attraverso form studiati ad hoc per ottenere riscontri più calzanti (fino a 20 sondaggi e fino a 20 domande). Le dimostrazioni possono essere personalizzate con immagini distintive del business, essere ospitate in una molteplicità di lingue (tra cui tedesco, francese, italiano e persino cinese) e venire segnalate con messaggi sia personalizzati che standard.

Puoi naturalmente registrare le videoconferenze e distribuirle come video per ampliare il tuo bacino di utenza; a differenza di altri servizi questa piattaforma non memorizza automaticamente in cloud le registrazioni, ma le colloca in una cartella locale, da cui comunque puoi estrarle e caricarle in rete.

Il programma è disponibile anche le app per IOS e Android e sotto forma di una prova gratuita per 7 giorni.

Perché utilizzare Gotowebinar come tool di conference call?

  • facoltà di personalizzare gli inviti
  • permette di dedicare più tempo alle dimostrazioni con un maggior numero di clienti
  • rileva se l’attenzione dei partecipanti sta scemando

Oovoo

Oovoo è una app free che offre strumenti di video chat, messaggistica istantanea e permette di creare storie collaborative: grazie a questo strumento - considerabile come un’alternativa a Skype - puoi restare in contatto con i tuoi amici in ogni momento, spedire messaggi e videochiamare - fino a 12 persone - gratuitamente, poiché si appoggia alla rete dati o wi-fi. I produttori dichiarano che lo strumento ha la capacità di adattarsi automaticamente alle connessioni internet per evitare sbalzi di velocità che porterebbero all’interruzione delle connessioni. Sono disponibili anche dei buffi avatar con cui presentarsi in chat (presumibilmente, non durante le videoconferenze d’ufficio!).

Richiede che gli utenti abbiano almeno 13 anni per utilizzarla ed è disponibile come versione free con annunci pubblicitari, assenti però in quella a pagamento.

Perché utilizzare Oovoo come software di videochat?

  • permette - oltre alle ordinarie telefonate - di videochattare e di inviare messaggi testuali in maniera intuitiva
  • permette di chattare fino a 12 persone contemporaneamente
  • molto accattivante per utenti giovani

Slack

Slack è un tool collaborativo molto indicato per realtà “smart” e giovanili, inizialmente proposto per le convenzionali chiamate: il team di sviluppo ha introdotto la possibilità di trasformare le comuni chiamate in videoconnessioni, e la piattaforma si concretizza come un buono strumento in grado di ridurre il ricorso interno alle mail, quando è possibile.

Si tratta di una applicazione che ha dalla sua la possibilità sia di attivare chiamate da remoto che di gestire e condividere progetti in comune. Va da sé che questo genere di strumento sia indicato per i gruppi di lavoro che hanno bisogno sia di sentirsi spesso che di scambiarsi informazioni e documenti sui quali agire.

Le chiamate da remoto sono integrabili anche con emoji, ognuna delle quali incarna uno specifico significato (es. porre una domanda, chiudere una conversazione ecc.).

L’integrazione tra Slack e Skype permette inoltre di lanciare il primo applicativo da una schermata del secondo tramite apposito comando testuale. Nella versione free si è limitati a chiamate fra due persone, 5 GB di upload e alla ricerca tra gli ultimi 10.000 messaggi (che comunque ci sembra un quantitativo ragionevole per realtà di taglio non enorme). Nella versione a pagamento si possono includere nelle videochiamate fino a 15 partecipanti.

Perché utilizzare Slack come tool per le videoconferenze?

  • ottima dotazione di strumenti integrata
  • supporta audio e videochiamate
  • permette ai team di lavoro di collaborare e di mantenersi in contatto
  • notifiche personalizzabili
  • integrabile eventualmente con app esterne

E tu, che cosa ne pensi? Hai già provato a utilizzare qualcuno di questi software per le videoconferenze, oppure preferisci impiegare altri metodi?

Gianluigi Canducci

Gianluigi Canducci

Sono un grafico pubblicitario e web designer freelance con oltre 10 anni di esperienza, vivo a Cervia ma lavoro anche a Rimini, Forlì e Cesena, Riccione, Cesenatico, Milano Marittima, Ravenna e più in generale su tutto il territorio nazionale. Sono specializzato nella comunicazione per immagini e nello sviluppo per il web e unisco queste mie passioni per creare campagne promozionali in rete dalla grafica condivisa e accattivante. Realizzo e gestisco siti aziendali, e-commerce e blog, curo progetti grafici elaborati come loghi, bigliettini da visita, brochure, volantini e newsletter per aziende e professionisti locali.

Anche se sono un freelance amo lo stesso lavorare in team! Nel corso degli anni ho messo insieme una squadra di professionisti specializzati con cui collaboro per offrire ai miei clienti un servizio ancora più ricco, completo e vantaggioso. Hai bisogno di una consulenza? Sono qui per aiutarti, scrivimi per ricevere un preventivo senza impegno!

L'articolo "5 tool per videoconferenze gratuiti e freemium" è stato letto 645 volte

Totale commenti: (0)

Non ci sono ancora dei commenti. Commenta l'articolo per primo!

Lascia qui i tuoi commenti

Posting comment as a guest.
Allegati (0 / 3)
Share Your Location
Vuoi realizzare il tuo sito web?
Parliamone! Lasciami il tuo numero e ti richiamerò senza impegno.

Inserisci qui il tuo numero di telefono
Campo obbligatorio

Devi darmi l'autorizzazione a chiamarti