fbpx
quanto-si-deve-aspettare-per-avere-risultati-con-facebook-ads
Domenica, 15 Maggio 2022

Quanto si deve aspettare per avere risultati con Facebook Ads

Vota questo articolo
(0 Voti)
L'articolo è stato letto 2890 volte

Ben ritrovati sul mio blog.

Molto spesso (più di quanto si pensi) i miei clienti mi chiedono quanto si deve aspettare per avere risultati con Facebook Ads e avere un ritorno dell’investimento o ROI.

Ecco perché ho deciso di scrivere questo articolo, per fare chiarezza non tanto su quanti soldi investire in pubblicità su Facebook ma soprattutto per capire quanto tempo gli annunci devono rimanere online prima che si inizi ad avere una campagna Ads di successo.

Detto molto più semplicemente se inizi da zero con la tua prima campagna Facebook Ads non puoi sperare che dopo un mese si inizino a vedere i primi risultati. Questo perché? Semplicemente perché hai bisogno di raccogliere dati su dati.

1: Per studiare i dati delle Facebook Ads ci vuole tempo e…

Il primo aspetto da prendere in considerazione è sempre il tempo. Quanto tempo sono disposto ad aspettare? Perché proprio questa domanda? Perché meno tempo si ha a disposizione e più la somma da investire potrebbe crescere.

Capire i dati relativi al digital marketing e alle vendite della tua azienda è fondamentale visto che, per la maggior parte dei miei clienti, l'obiettivo principale è fare soldi, il che significa che si concentrano sull'acquisizione di contatti e sulle vendite.

In genere, quando devo pianificare una strategia di social media marketing per qualsiasi azienda una delle prime componenti che prendo in esame è il budget che può essere destinato all’advertising.

Più volte, ripeto, mi è successo che un cliente faccia una campagna di un mese su Facebook pensando di rientrare subito dell'investimento o che gli arrivino in soli 30 giorni più di 1000 contatti nuovi.

Poi alla scadenza del mese mi telefona e tra un centinaio di “però” e di “ma” finisce con il sentenziare che “non arriva niente”.

Quanto tempo ci vuole prima di vedere risultati su Facebook?

Prima di ricevere i primi risultati concreti, con un ritorno dell’investimento e qualche guadagno importante, bisogna lasciare le campagne attive il tempo necessario, perché c'è tutta un’analisi dei dati che cambia giorno dopo giorno.

Se per pianificare una strategia social posso partire dalle ricerche di settore, ancora più importanti sono i numeri che devo prendere in considerazione dai dati analitici che mi fornisce direttamente Facebook come ad esempio:

  • Costo per lead: Innanzitutto, qual è il costo per lead adeguato alla tua attività? Un lead non è una vendita, ma è ciò che devi ottenere prima di effettuare una vendita.
  • Costo di acquisizione del cliente: Dovrai anche determinare quale sia il costo di acquisizione del cliente per la tua azienda. Quanto denaro hai dovuto spendere per acquisire questo nuovo cliente? Anche in questo caso, questo dato varia a seconda dell'azienda. Se hai diversi prodotti e servizi, il tuo costo di acquisizione per cliente può essere diverso per i singoli prodotti e servizi.
  • Tasso di conversione: Osserva anche i tuoi tassi di conversione. Sia che tu abbia un team di vendita o che venda qualcosa direttamente online, determina quanti lead devi contattare per realizzare la vendita.

Ricevo molte domande su quale sia il tempo minimo per ottenere risultati con le Ads di Facebook, ma in definitiva dipende molto dalle tue aspettative e dagli obiettivi, ma soprattutto dal budget a disposizione.

2: Le metriche più importanti per l’analisi dei dati

Una volta decisa la spesa mensile per le inserzioni, il passo successivo è distribuirla correttamente in base ai tipi di inserzioni su Facebook che dobbiamo eseguire per ottenere i primi dati.

Come ho detto prima, il budget è importante ma non fondamentale in questa prima fase di analisi proprio perché i dati si raccolgono col passare del tempo. E quindi anche a seconda di quanto budget investi si ottengono più o meno metriche da analizzare. Se non spendi una cifra congrua al mese, Facebook finirà per distribuire il budget in modo così sottile che potresti non essere in grado di generare nemmeno un lead al giorno. Come a dire che se investi 5 euro al giorno è fin troppo ovvio che ci vorrà più tempo per raccogliere dati, mentre se investi 50 euro al giorno avrai più dati da incrociare e magari nel tempo si inizierà ad investire di meno.

Ma attenzione, lo ripeto ancora una volta. Tutti i soldi spesi nei primi mesi (sempre che non esista uno storico di advertising) servono quasi esclusivamente per reperire dati, che poi ti serviranno per impostare le campagne future, quelle che ti porteranno il vero guadagno.

Non leggere correttamente i dati

Dopo aver avuto i primi report cosa faccio? Parto dall'analisi dei dati, poi incrocio i dati degli AB test mentre Facebook ha tempo di aggiustare il tiro. Poi c'è il periodo di apprendimento, il lookalike (quindi la creazione di un pubblico simile), i funnel ecc., senza contare che poi in alcune campagne vale anche la fidelizzazione. Quindi quante volte il possibile cliente deve vedere la nostra campagna? Quanto dura il periodo prima che si inizi a fidare di noi?

Il secondo grande errore di chi non sa fare Facebook ads correttamente è quello di non capire come leggere i dati in Ads Manager. La buona notizia è che puoi riordinare e organizzare le colonne che vedi nei tuoi rapporti e per farlo basta selezionare l'opzione Personalizza colonne in Ads Manager.

Da qui è possibile aggiungere o rimuovere dati in modo che i report mostrino solo le informazioni più importanti per prendere decisioni. In questo modo potrai vedere chiaramente quali campagne stanno producendo lead, chiamate o vendite e quali no.

Conclusione

Seguire i passaggi sopra descritti ti aiuterà a determinare come muoverti nel complesso mondo di Facebook Ads. È importante capire i numeri e gli obiettivi, i dati di settore e i dati personali di conversione del tuo business. Quindi stabilisci come distribuire il budget tra le inserzioni per la creazione del pubblico, la promozione dell'offerta e il retargeting, ma soprattutto cerca di avere più pazienza possibile in fatto di tempo.

Hai bisogno di una consulenza per le tue campagne pubblicitarie su Facebook? Contattami e sarò lieto di aiutarti.

Gianluigi Canducci

Mi chiamo Gianluigi Canducci, sono un esperto in web marketing, web designer, consulente e social media manager con sede a Cervia tra le province di RiminiRavenna e Forlì Cesena. Ho oltre 10 anni di esperienza nel campo e assieme ai miei collaboratori mi occupo della gestione di account Instagram e gestione pagine Facebook e della loro sponsorizzazione con annunci pubblicitari social ads mirati, di realizzazione di App personalizzate e di indicizzazione di siti web su Google. Sono a disposizione di piccole e medie imprese, freelance e brand personali in cerca di una figura con esperienza e dedizione.

Ultima modifica: Domenica 15 Maggio 2022
Recensioni
Vuoi sapere cosa pensano di me i miei clienti?