fbpx
strategie-di-diversificazione-aziendale
Domenica, 19 Giugno 2022

Strategie di diversificazione aziendale. Perché io le faccio

Vota questo articolo
(0 Voti)
L'articolo è stato letto 2256 volte

Ben ritrovati sul mio blog.

Che cos'è la diversificazione?

La diversificazione è una strategia di sviluppo aziendale in cui un'azienda sviluppa nuovi prodotti e servizi o entra in nuovi mercati, oltre a quelli esistenti, o più semplicemente presenta gli stessi servizi e/o prodotti dei competitor in modo differente.

La strategia di diversificazione può far ripartire un'azienda in difficoltà o aumentare ulteriormente il successo di aziende già molto redditizie.

Stai pensando di diversificare la tua attività? Se sì, vuol dire che sei sul sito giusto visto che, come dicevo, io per primo credo fortemente nella diversificazione.

Perché io mi differenzio

Faccio una veloce premessa: da sempre ritengo che l’omologazione non solo non serva a niente, ma che spesso porti ad un appiattimento sia nella vita lavorativa che privata.

Ecco perché io in primis, ma anche ai miei clienti, propongo sempre strategie di digital marketing diversificate.

Ad esempio nel mio lavoro cerco sempre di creare un sito web su misura, partendo dalle richieste del cliente, non solo nella grafica, ma soprattutto nei servizi che vuole offrire. Non uso MAI template acquistabili online o peggio, gratuiti…ogni sito web che realizzo è unico nella grafica e nel layout e il cliente è presente in ogni fase del progetto. Il sito web non va online se il cliente non è perfettamente soddisfatto. Oltre a questo, dopo la consegna, offro un anno di assistenza gratuita. Ovviamente la leva commerciale non è la gratuità, ma bensì la presenza. Il cliente sa che in ogni momento e per qualsiasi motivo può chiamarmi per ricevere supporto. Il cliente è preso per mano e non è mai da solo.

Questo lo faccio solo ed unicamente perché mi piace assistere il cliente e fornire un servizio di tutoraggio per far capire cosa faccio, ma soprattutto per farlo crescere online in modo consapevole fornendo la tranquillità necessaria, sapendo che in qualsiasi momento se ha un problema può chiamarmi.

Ecco perché i servizi di sviluppo web che offro sono molteplici e spesso molto diversi da quello che offre la classica web agency.

Perché la diversificazione è importante?

Sono quattro le ragioni principali per cui le aziende dovrebbero adottare una strategia di diversificazione:

  1. L'azienda vuole aumentare i ricavi
  2. L'azienda vuole ridurre il rischio economico
  3. Il core business dell'azienda è in declino
  4. L'azienda vuole sfruttare potenziali sinergie.

Vuoi fare la differenza?Contattami subito e parliamone insieme

Come sempre prima di entrare nel vivo della questione esaminerò quelli che ritengo essere i due migliori esempi di strategia di diversificazione aziendale degli ultimi venti anni.

Apple

Una delle aziende più famose al mondo, Apple Inc. è forse il più grande esempio di modello di "diversificazione correlata".

Diversificazione correlata significa che ci sono notevoli punti in comune tra i prodotti e i servizi esistenti e quelli nuovi in fase di sviluppo.

Nel 1984 Apple lanciò il personal computer Macintosh. L'azienda aveva già lanciato prodotti precedenti, come la scheda madre Apple I, ma il Macintosh e i prodotti di personal computing correlati definirono il successo iniziale di Apple.

Un periodo di declino colpì l'azienda a metà degli anni Novanta, con Microsoft che offriva un'alternativa al PC più economica e semplice (anche se meno potente). Verso la fine degli anni '90, Apple si avvicinava alla bancarotta.

Poi tutto è cambiato quando nel 2001, Apple lancia l'iPod e il successivo software iTunes (2003). In seguito, Apple ha fatto centro con la diversificazione con il lancio del rivoluzionario iPhone nel 2007.

Con i moderni smartphone e lettori di musica digitale che condividono funzioni con i computer, è facile dimenticare che, prima degli anni 2000, i computer e i telefoni cellulari non avevano quasi nessuna somiglianza dal punto di vista dei consumatori.

Ma le sinergie operative nella produzione hanno permesso ad Apple di condividere risorse e capacità tra i due gruppi di prodotti, dato che gli smartphone sviluppati da Apple utilizzavano molte delle stesse risorse e principi di progettazione dei suoi computer.

Ma Apple non si è fermata qui. Da allora l'azienda si è diversificata in tablet, orologi, smart-audio e persino veicoli elettrici.

La strategia di diversificazione di Apple all'inizio del millennio non solo ha salvato l'azienda da un fallimento imminente, ma l'ha aiutata a crescere fino a diventare una delle più grandi aziende del pianeta.

Amazon

Come Apple, Amazon è una delle aziende più grandi e conosciute al mondo, con un fatturato di 386 miliardi di dollari nel 2020.

L'attività iniziale di Amazon è stata quella di rivenditore di libri online, che ha riscosso un grande successo dopo il suo lancio nel 1995. I libri erano facili da reperire e distribuire, ma il fondatore dell'azienda Jeff Bezos ha sempre pianificato di diversificare.

Nel 1998 il sito ha iniziato a vendere videogiochi e altri prodotti multimediali e, in breve tempo, l'azienda ha venduto elettronica di consumo, software, articoli per la casa, giocattoli e altro ancora.

L'obiettivo a lungo termine di Amazon è sempre stato quello di diversificarsi da un sito di e-commerce a un'azienda tecnologica a pieno titolo. A metà degli anni Novanta, Amazon ha lanciato AWS (Amazon Web Services), che fornisce piattaforme di cloud computing e API on-demand.

Dai servizi web e dall'e-commerce all'elettronica di consumo, Amazon si è ulteriormente diversificata con il lancio dell'e-reader Kindle e successivamente del sistema di altoparlanti intelligenti Amazon Echo fino ad arrivare ad Alexa; con una traiettoria straordinariamente simile a quella seguita in precedenza da Apple, è entrata anche nel settore della musica digitale con Amazon Music.

Come pianificare la giusta strategia di diversificazione

La diversificazione è una strategia di sviluppo aziendale ad alto rischio. Quando si entra in nuovi mercati con nuovi prodotti, la preparazione e la pianificazione sono essenziali.

Le "Tre prove di valore della diversificazione" sono un ottimo punto di partenza e ti consiglio vivamente di porti le seguenti domande quando pensi alla strategia di diversificazione.

  • È meglio essere specializzati nel proprio core business o diversificarti?
  • La diversificazione creerebbe o diminuirebbe il valore?
  • Esiste un grado ottimale di diversificazione?
  • Quali tipi di diversificazione hanno maggiori probabilità di creare valore?

Ora che hai ben chiaro cosa intendo per diversificazione ti spiego perché per me è fondamentale diversificare ma soprattutto diversificarmi dai colleghi.

Quando utilizzo la parola diversificazione intendo molteplici aspetti che vanno, in parte, oltre a quanto scritto sopra.

Non per forza diversificarsi vuol dire creare qualcosa di nuovo ed unico, ma spesso basta trovare una nicchia di mercato per crescere e aumentare i propri fatturati aziendali.

Oppure una soluzione che spesso consiglio ai miei clienti è quella di andare a trovare un servizio che i competitor locali non offrono e quindi andare a modificare l’approccio con i clienti.

Io per esempio quando creo un progetto online fornisco la realizzazione di siti web ecommerce senza vincoli.

Potrebbe sembrare una banalità, ma non lo è, perché il modo con cui i tuoi clienti ti percepiscono è fondamentale e spesso diventa la chiave di volta per crescere nel proprio lavoro. Diversificandosi perché, pur vendendo lo stesso prodotto o offrendo lo stesso servizio, riesci ad offrire qualcosa di diverso e forse più utile.

Tutto questo per dire che se due competitor sono identici, molto probabilmente nel medio e lungo termine uno dei due diverrà assolutamente inutile.

Gianluigi Canducci

Mi chiamo Gianluigi Canducci, sono un esperto in web marketing, web designer, consulente e social media manager con sede a Cervia tra le province di RiminiRavenna e Forlì Cesena. Ho oltre 10 anni di esperienza nel campo e assieme ai miei collaboratori mi occupo della gestione di account Instagram e gestione pagine Facebook e della loro sponsorizzazione con annunci pubblicitari social ads mirati, di realizzazione di App personalizzate e di indicizzazione di siti web su Google. Sono a disposizione di piccole e medie imprese, freelance e brand personali in cerca di una figura con esperienza e dedizione.

Ultima modifica: Domenica 19 Giugno 2022
Recensioni
Vuoi sapere cosa pensano di me i miei clienti?